Memories Books, i Libri dei Ricordi

Scheda impresa

La Funeraria è un’impresa funebre riconosciuta e autorizzata dalle autorità comunali che opera a Castel San Giovanni ed in tutta la provincia. Si occupa di riti funebri civili e religiosi, disbrigo di pratiche amministrative e cimiteriali, trasferimento e recupero salme, trasporti funebri nazionali ed internazionali, sepoltura, cremazione e arte cimiteriale. La Funeraria offre il proprio servizio a famiglie appartenenti a tutti i ceti sociali, alle diverse fasce di reddito, ai diversi credi religiosi, offrendo ciò che nessun altro può offrire in termini di qualità e servizio.

Nel pannello qui sotto puoi visualizzare le ultime dodici necrologie inserite da Onoranze Funebri La Funeraria.
Se non trovi la persona di tuo interesse, utilizza il pannello ricerca.

Ultimi pensieri scritti per...

Consalvo Bollati
(13 pensieri )
19/03/2018 ore 04:57 - Per Consalvo Bollati - Piacenza

Un altro anno è passato, ma l'affetto sincero non morirà mai. Il ricordo di una persona che ci è stata cara vivrà per sempre nei nostri cuori: più forte di qualsiasi abbraccio, più importante di qualsiasi parola. Ciao Consalvo.

Scritto da: Federica



Vedi tutti i pensieri per Consalvo Bollati

Ines Nani Pollini
(1 pensiero )
11/03/2016 ore 07:25 - Per Ines Nani Pollini - castel san giovanni PC

Gianni e Luigi Olivieri unitamente alle famiglie ed ai dipendenti della ditta Olivieri Ferramenta,esprimono la loro vicinanza ad Egidio in questo momento di lutto e porgono le piu' sentite condoglianze.

Scritto da: Gianni e Luigi Olivieri



Vedi tutti i pensieri per Ines Nani Pollini

Liliana Francia Spiaggi
(1 pensiero )
19/02/2016 ore 12:30 - Per Liliana Francia Spiaggi - Milano

Partecipi al vostro dolore, inviamo le nostre più' sentite condoglianze. Franco Melini (Spiaggi) , Luisella e Marco

Scritto da: Famiglia Melini



Vedi tutti i pensieri per Liliana Francia Spiaggi

Noemi Talamini Fantoni
(1 pensiero )
18/02/2016 ore 08:34 - Per Noemi Talamini Fantoni - Pontremoli

Caro Emilio, da pochi giorni hai perduto la tua metà perché Noemi è volata in cielo. Il vuoto che ora senti sarà certamente riempito dalle premure di Armanda e Nadia con Giovanni e Franco e dai tuoi nipoti. Caro Emilio, con Noemi hai condiviso una unione piena di dolcezza, lavoro e Amore. La vostra meravigliosa e lunga vita in comune Vi ha fatto meritare stima e tanto onore. Vale bene vivere una vita se vissuta come l'avete vissuta Voi. Come sempre, e ancora di più ora, Ti vogliamo tanto bene. Lido e Tullia

Scritto da: lido agostinetti



Vedi tutti i pensieri per Noemi Talamini Fantoni

Sergio Cagni
(1 pensiero )
16/02/2016 ore 12:01 - Per Sergio Cagni - Piacenza

Ci stringiamo ai familiari per la perdita del caro Sergio e condividiamo il loro dolore. Il suo ricordo non ci lascerà. Condoglianze Silvia Cagni con Manuel Lorenzo e Anita Famiglia Pagani

Scritto da: Silvia Cagni



Vedi tutti i pensieri per Sergio Cagni

Lorenzo Cella
(1 pensiero )
26/01/2016 ore 09:22 - Per Lorenzo Cella - Broni

Ciao zio oggi chi ti vuole bene ti ha accompagnato nel tuo ultimo viaggio. Una vita serena, semplice, di duro lavoro. Poi l’incontro con una precipitosa malattia, vissuta con coraggio e dignità fino al traguardo inevitabile di tutti gli esseri umani. Nel Vangelo dell’apostolo Giovanni, Gesù dice: “Io sono la risurrezione e la vita. Chi esercita fede in me, benché muoia, tornerà in vita (Giovanni 11:24-25) Che Dio ti conceda la vera vita nella risurrezione nell’ultimo giorno. Donatella 26/01/2016

Scritto da: Donatella



Vedi tutti i pensieri per Lorenzo Cella

Imerio Benatti
(1 pensiero )
08/01/2016 ore 12:41 - Per Imerio Benatti - Borgonovo (BRUSO)

Gentile Signor Imerio, maestro ma soprattutto amico sincero nonotante la differenza di età, Non ero ancora ventenne quando mi ospitò con una mia lettera sulla sua creatura, INDICATORE BORGONOVESE PRIMA E VALTIDONESE POI, una SIMPATICA E UTILE novità di quei tempi, per la nostra zona che forse i Borgonovesi nemmeno hanno saputo apprezzare e difendere come meritava. Da quella prima lettera che Lei pur senza conoscrmi, (quindi non c'erano dubbi diraccomandazioni), pubblicò, fu Lei stesso che incontranomi mi involgiava e mi incoraggiava scrivere qualche cosa. Di certo non le mancava il materiale per copletare il periodico eppure si rivolgeva a me, poco più che un ragazzo, scolarità di licenza media inferiore, perchè Lei diceva che ciò che scrivevo con modestia e semplicità Le piaceva, non mi ha mai negato una pubblicazione, mi faceva sentire non importante, ma utile e per me era ciò che più contava. Gentile Signor Imerio la ricorderò sempre con stima, Lei per me è stato, pedagogista e psicologo, mi ha infuso coraggio e alimentato l'autostima. Grazie Imerio, riposi in pace. Si ne sono certo, lo hanno già accolto.

Scritto da: Angelo Paini



Vedi tutti i pensieri per Imerio Benatti

Germana Rossi Bersani
(1 pensiero )
17/12/2015 ore 06:09 - Per Germana Rossi Bersani - castel san giovanni

Appresa la notizia solo oggi, profondamente addolorati e sconcertati, vi rinnoviamo le nostre sentite condoglianze e vi siamo vicini in questo triste momento. Gianluca Gusai-Milena Tosca

Scritto da: Gusai Gianluca



Vedi tutti i pensieri per Germana Rossi Bersani

Alessandro Bersani
(1 pensiero )
14/12/2015 ore 04:56 - Per Alessandro Bersani - Castel San Giovanni (PC)

Ai familiari del caro Bersani Alessandro. Siamo profondamente addolorati per la triste notizia che ci ha colto impreparati. Porgiamo sentite condoglianze. Gianluca Gusai - Milena Tosca

Scritto da: Gusai Gianluca



Vedi tutti i pensieri per Alessandro Bersani

Stefano Salvi
(3 pensieri )
18/11/2015 ore 01:53 - Per Stefano Salvi - Sarmato Pc

La morte non è niente, sei solo passato dall'altra parte. Tu sei sempre tu. Quello che eravamo gli uni per gli altri lo siamo ancora. La nostra vita è la stessa di prima, c'è una continuità che non si spezza. Perché dovresti essere fuori dai nostri pensieri e dalle nostre menti solo perchè sei fuori dalla nostra vista? La nostra amicizia continua come prima. Ciao Stefano.

Scritto da: Enzo



Vedi tutti i pensieri per Stefano Salvi